Dalla Redazione Investor, servicer e debt buyer NPL e crediti deteriorati

Illimity acquista portafoglio UTP da 340 milioni

Illimity Bank ha reso noto di aver siglato un accordo per l’acquisto di un portafoglio di crediti distressed classificati Unlikely-To-Pay (“UTP”) da Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. (“MPS”) e MPS Capital Services Banca per le Imprese S.p.A. (“MPSCS”).

Il portafoglio, composto da posizioni prevalentemente secured (60%) e a larga maggioranza corporate (90%), ha un valore nominale lordo (“Gross Book Value” o “GBV”) pari ad oltre 340 milioni di euro.

Con questa operazione, la cui esecuzione è subordinata alla positiva conclusione dell’iter autorizzativo con la Vigilanza, si conferma il forte focus del Gruppo illimity sul segmento UTP Corporate, ambito in cui opera quale secondo operatore privato in termini di masse in gestione1, pari, per la sola parte UTP, complessivamente a circa 4 miliardi di euro di GBV.

Illimity punta a crescere ulteriormente in tale ambito forte di una robusta pipeline e attraverso le sinergie derivanti dall’acquisizione di AREC – società specializzata nella gestione di crediti UTP con focus sul segmento Corporate Real Estate – perfezionata lo scorso 30 giugno.

A seguito del perfezionamento dell’operazione siglata con MPS, il totale dei crediti in gestione da parte di neprix sarà pari a 10,3 miliardi di euro di GBV.

Andrea Clamer, Head of Distressed Credit Division di illimity, ha dichiarato: “Siamo felici di aver siglato questa nuova operazione con MPS che ha per noi un’importante valenza strategica: illimity si conferma tra i player più attivi nel segmento UTP, ambito in cui intendiamo continuare a crescere grazie alla nostra solida expertise che si è ulteriormente rafforzata con la recente acquisizione di AREC. Continueremo a operare in tutti i segmenti dei crediti distressed forti di una robusta pipeline di ulteriori operazioni per oltre 2 miliardi di euro in termini di GBV: assistiamo ad una crescente dinamicità del mercato e illimity è ben posizionata per cogliere le ulteriori opportunità che si presenteranno, come da piano industriale”.
1 Fonte:

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X