Dalla Redazione NPL e crediti deteriorati

Rassegna Stampa del 18 giugno 2021

Secondo indiscrezioni diffuse dal quotidiano il Sole 24 Ore Intesa Sanpaolo starebbe ultimando un processo competitivo noto come «progetto Portland» per la dismissione di un portafoglio di crediti non performing del valore complessivo di circa 1,1 miliardi di euro.  Leggi l’articolo.

 

BRUXELLES – La Commissione Ue ha approvato la proroga dello schema italiano di garanzie statali per facilitare la cartolarizzazione dei crediti deteriorati (Gacs) delle banche. Il sistema di garanzie era stato approvato nel febbraio 2016 e prolungato l’ultima volta nel maggio 2019. Ora sarà valido fino al 14 giugno 2022. leggi l’articolo.

130 Servicing, tra i leader italiani nell’attività di Master Servicing e gestione di cartolarizzazioni, ha reso noti  i risultati del proprio ESG Assessment realizzato dall’agenzia indipendente Standard Ethics (SE), che le attribuisce un giudizio molto positivo di piena adeguatezza c.d. full investment grade. Leggi l’articolo.

 

illimity Bank S.p.A. (Borsa Italiana: ILTY) (“illimity” o la “Banca”) annuncia di aver siglato una lettera di intenti vincolante per formare una Joint Venture paritaria (50/50) (“JV”) con alcuni fondi gestiti da Apollo Global Management Inc (NYSE: APO) (“Apollo”) finalizzata ad investire fino a 500 milioni di euro in crediti deteriorati single name di natura immobiliare in Italia.
La JV, che avrà un periodo di investimento iniziale di 2 anni, con possibilità di proroga. Leggi l’articolo.

In assenza delle significative misure di sostegno al credito messe in campo dai Paesi europei durante la pandemia, i crediti deteriorati sarebbero aumentati al livello elevato del 2012 in Francia, Italia e Spagna, e avrebbero sperimentato un aumento notevole anche in Germania. È quanto emerge da una nuova ricerca di Goldman Sachs sugli NPL nelle quattro maggiori economie europee. Leggi l’articolo.

Il Rapporto Regionale PMI 2021, realizzato da Confindustria e Cerved, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, analizza le performance economico-finanziarie delle circa 160 mila società di capitale italiane che – impiegando tra 10 e 249 addetti e con un giro d’affari compreso tra 2 e 50 milioni di euro – rientrano nella definizione europea di PMI. Con oltre 94 mila società (54 mila nel Nord-Ovest e 40 mila nel Nord-Est), il Nord è l’area con il numero maggiore di PMI, che registrano comunque una presenza diffusa in tutto il territorio nazionale con 33 mila società nel Centro e 32 mila nel Mezzogiorno. Leggi l’articolo.

È stata istituita da illimity Bank S.p.A. (“illimity” o la “Banca”) la fondazione illimity (“fondazione”), nata con l’obiettivo di creare nuovi spazi di inclusione,
coesione e benessere condiviso anche attraverso la rigenerazione di asset immobiliari da
destinare a progetti di utilità sociale e con forte attenzione ai temi di sostenibilità (ESG).

Leggi l’articolo

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X