Dalla Redazione Investor, servicer e debt buyer

Credito Fondiario acquisisce Be Credit Management

Credito Fondiario ha portato al 100% la propria partecipazione nel capitale sociale di Be Credit Management.  L’operazione costituisce il completamento di una partnership strategica avviata nel 2018 anno nel quale la società era nata come JV tra Credito Fondiario e  Be Finance, società con base a Roma, che opera nel settore della finanza strutturata e dei crediti fiscali.

BE Credit Management era nato per svolgere le attività di servicing per conto di una società di cartolarizzazione totalmente finanziata da Credito Fondiario, con l’obiettivo di acquistare almeno 100 milioni di euro di crediti fiscali all’anno. Grazie a questa acquisizione, ora il gruppo Credito Fondiario disporrà, all’interno del proprio perimetro, di un team di professionisti specializzati nell’analisi e nell’attività di servicing dedicata ai crediti fiscali (crediti IVA, IRES, IRAP e ogni altra forma di crediti fiscali), siano essi acquisiti da procedure concorsuali oppure da società in bonis (seppure in difficoltà finanziaria). Dal 2018 a oggi Credito Fondiario ha acquistato complessivamente crediti fiscali per un controvalore di 160 milioni di euro in termini di valore lordo, di cui 54 milioni negli ultimi 6 mesi.

Iacopo De Francisco, direttore generale di Credito Fondiario,  ha dichiarato: “La partnership con Be Finance è stata fin dagli esordi molto efficace, superando negli anni gli obiettivi che ci eravamo dati. Con l’acquisizione del 100% della società, contiamo di rafforzare ulteriormente la nostra capacità di presidio e sviluppo di un segmento di business, quello dei crediti fiscali, nel quale siamo diventati operatore leader di mercato.”

A seguito dell’acquisizione, BECM entrerà a far parte di Credito Fondiario e proseguirà nella propria attività di analisi e valutazione dei crediti fiscali e di servicing degli stessi.

Guido Lombardo, responsabile degli investimenti di Credito Fondiario che gestirà l’ingresso di BECM nel gruppo,commenta: “L’acquisizione di questa società rappresenta la prosecuzione della strategia di Credito Fondiario di continuare a sviluppare, ed espandere, le attività affini e complementari, in particolare nel settore dei tax credits”.

Mirko Briozzo, vice direttore generale di Credito Fondiario: “Nei prossimi anni puntiamo a incrementare la presenza di Credito Fondiario nel mondo dei crediti fiscali, anche alla luce delle performance che questa categoria di crediti ha saputo dimostrare nell’attuale contesto economico e riteniamo che questa acquisizione rappresenti lo strumento che ci permetterà di portare a termine con successo questa strategia.

Per leggere la versione integrale del comunicato stampa clicca qui.

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X