Scelti per voi

Banca Ifis e Credito Fondiario verso un colosso degli Npl

Trattative al rush finale tra Banca Ifis e Credito Fondiario (ex Fonspa) per dare vita a un colosso della gestione e recupero di Npl. I negoziati partiti lo scorso agosto si avvicinano infatti alla scadenza di fine mese (giovedì) e secondo quanto scrive oggi il Messaggero i due gruppi avrebbero di fatto trovato un accordo. Se il deal sarà confermato, sembra destinato a imprimere una svolta al risiko degli Npl che vede oggi un altro importante dossier aperto, quello relativo a Cerved Credit Management.

Banca Ifis e Credito Fondiario verso accordo su piattaforma Npl

L’aggregazione fra le attività di gestione e recupero crediti di Banca Ifis e Credito Fondiario, secondo quanto scrive il quotidiano romano, è in dirittura d’arrivo. Domani dovrebbero svolgersi i rispettivi cda per deliberare.

Mancherebbero solo gli ultimi dettagli e l’accordo per la nuova piattaforma dovrebbe andare in porto. Il Credito Fondiario, controllato dal fondo Elliott (che è anche proprietario del Milan e socio di Telecom) è assistito dall’advisor Goldman Sachs, mentre Banca Ifis si appoggia a Citi.

Lo schema prevede che l’ex Fonspa scorpori l’attività di recupero crediti e la faccia confluire nella piattaforma che conterrà Ifis
Npl e Fbs spa, quarto operatore specializzato nella gestione di Npl ipotecari e corporate.

Quanto alle due capogruppo, Banca Ifis guidata dal ceo Luciano Colombini continuerà ad investire negli Npl e proseguirà nel factoring, leasing, finanza d’impresa; Credito Fondiario, sotto la guida di Iacopo De Francisco, andrà avanti nell’acquisto crediti deteriorati e nell’attività bancaria core.

I numeri dell’alleanza

La piattaforma frutto della fusione darà vita al secondo servicer italiano con 64 miliardi di masse gestite, dietro a DoValue (82 miliardi), e davanti a Cerved Credit management con 40 miliardi, Prelios 24 miliardi. Prima dell’aggregazione, Fonspa da sola aveva 41 miliardi.

Il nuovo soggetto, stando alle indiscrezioni di stampa, sarà controllato a larga maggioranza (60-70%) dalla banca controllata da Elliott.

Intanto nei giorni scorsi il fondo americano ha rafforzato la sua presa tramite la fusione fra la controllante Cf Holding e la controllata Fonspa.

In Borsa alle ore 10,52 le azioni Banca Ifis scambiano poco mosse: il titolo segna -0,06% a 15,43 euro.


Fonte: Finanza Report.it

Redazione Credit Village

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X