Dalla Redazione Fintech

LinkedIn Top Startups: Aidexa al primo posto

La classifica LinkedIn Top Startups 2021 svela dieci aziende italiane che stanno crescendo e che offrono opportunità di lavoro. Al primo posto Banca Aidexa, seguita da Poke House e Casavo.

Nell’ultimo anno e mezzo circa, la crisi economica derivante dalla pandemia ha colpito duramente le aziende italiane. Tra queste, tuttavia, alcune giovani e innovative realtà hanno continuato a crescere e ad attrarre talenti e attenzione. A queste realtà è dedicata la seconda classifica annuale LinkedIn Top Startups pensata con l’obiettivo di metterle in evidenza e soprattutto di offrire – tanto a chi inizia ora la sua carriera lavorativa quanto a professionisti esperti che cercano un cambiamento – una risorsa utile per trovare nuove opportunità.

LinkedIn Top Startups 2021 Italia

Per stilare la classifica di quest’anno sono stati esaminati i dati di LinkedIn valutando quattro aspetti fondamentali:

  • la crescita della forza lavoro di queste aziende,
  • l’interesse delle persone in cerca di impiego in queste startup,
  • le interazioni degli utenti con le aziende e i loro dipendenti, e
  • la capacità di attrarre talenti dalle aziende incluse nella classifica LinkedIn Top Companies.

Per essere idonee, le aziende devono essere indipendenti e a capitale privato, avere almeno 30 dipendenti, avere non più di 7 anni e avere sede in Italia. Maggiori dettagli sulla metodologia sono disponibili nell’articolo che propone la classifica completa.

Michele Pierri, news editor di LinkedIn Notizie Italia osserva che: «la classifica Top Startups Italia di quest’anno conferma da un lato la forte carica di innovazione tecnologica che caratterizza diverse tra le principali startup italiane, dall’altro evidenzia come queste rispondano in modo efficace ad alcune delle nuove esigenze dettate dal ‘new normal’ imposto dalla pandemia, che ha rimesso in discussione il nostro modo di lavorare e di vivere».

Andando a vedere le specifiche attività svolte dalle start up che sono finite nella top ten si può infatti dire che ad accomunarle è il fatto di essere «realtà italiane che, da un momento difficile, hanno saputo cogliere nuove opportunità per sviluppare il proprio business e a conferma di ciò, troviamo nella nostra lista 2021 alcune interessanti realtà già premiate lo scorso anno», continua Pierri. La classifica però non è solo questo. Rappresenta «anche un utile riferimento per chi sta cercando lavoro e vuole conoscere realtà dinamiche e in crescita che sono alla ricerca di talenti con i quali rafforzare i propri team», dice Pierri.

A svettare è Banca AideXa, una realtà giovanissima, fondata proprio durante il periodo pandemico. Si tratta della prima fintech in Europa esclusivamente dedicata a Pmi e partite Iva ad aver ottenuto la licenza bancaria e si pone come obiettivo quello di facilitare la vita degli imprenditori accompagnandoli nello sviluppo dei loro progetti e delle loro aziende. Il ceo, Federico Sforza, racconta che «l’idea è nata poco più di un anno fa ed ha raccolto oltre 47 milioni di euro, record in Europa. Oggi, a tre mesi dall’ottenimento della licenza bancaria il nostro progetto cresce in maniera significativa, sia con nuove idee e servizi sia con persone e competenze: contiamo infatti di arrivare a 100 assunzioni entro il 2022. Anche per rispondere alle esigenze di un team in continua crescita è stata aperta la nuova sede di Banca AideXa a Milano, Casa X».

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X