Dalla Redazione Fintech NPL e crediti deteriorati

BNL -BNP Paribas seleziona Tink per il lancio del servizio multibancario

BNL -BNP Paribas ha selezionato Tink, gestore svedese di piattaforme open banking, come partner per la realizzazione del propri servizi. La collaborazione mira a rafforzare la collaborazione tra BNP Paribas e Tink iniziata nella prima metà del 2020.

Marco Tarantola, Vice Direttore Generale e Responsabile della Divisione Commercial Banking di BNL, ha dichiarato: “Siamo una delle prime banche in Italia ad offrire il multi banking ai propri clienti, aiutandoli a gestire al meglio il loro denaro grazie a una visione d’insieme delle loro finanze tenuta con diverse banche, tutte in un unico luogo. Questo è il primo passo della nostra collaborazione con Tink, che ci permetterà di continuare a sviluppare la nostra strategia bancaria aperta – guidando l’innovazione per la banca e aggiungendo un reale valore aggiunto per i nostri clienti”.

Secondo Tink, ha collaborato con la banca italiana BNL per facilitare l’aggiunta di una nuova funzionalità multibancaria per l’applicazione di mobile banking di BNL. La nuova funzione multi-banking dovrebbe consentire ai clienti della banca di visualizzare le proprie finanze in un unico luogo e di aggiungere all’ambiente BNL i conti correnti detenuti presso altre banche in Italia.

Daniel Kjellén, co-fondatore e CEO di Tink, ha aggiunto: “Con oltre 100 anni di esperienza nel settore bancario, BNL è una delle banche più rispettate e conosciute in Italia. Questo primo importante passo della nostra partnership offre ai 2,5 milioni di clienti di BNL una migliore comprensione delle loro finanze con una sola app. Non vediamo l’ora di continuare a lavorare con BNL, nell’ambito della nostra partnership strategica con BNP Paribas, per aiutarla a creare più servizi alimentati dalla tecnologia bancaria aperta”.

Recentemente, Tink ha collaborato con l’applicazione di abbonamento olandese Dyme con l’obiettivo di espandere il servizio di risparmio di quest’ultima in tutta Europa. Dyme mira ad espandere i suoi servizi nel Regno Unito e in Germania. La collaborazione consente a Dyme di sfruttare la tecnologia di aggregazione dei conti di Tink nel Regno Unito e in Germania per collegare i conti bancari delle persone all’interno dell’app.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X