Scelti per voi

Disoccupazione giovanile a livelli record

Continua a dilagare l’allarme disoccupazione, secondo i dati Istat sono 641 mila le persone in cerca di lavoro tra i 15 e i 24 anni. L’incidenza dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca, a novembre è pari al 37,1%,, ai massimi dal 1992, in aumento di 0,7 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 5,0 punti nel confronto tendenziale.

Sempre secondo l’Istat, a novembre il numero di disoccupati resta vicino ai 2,9 milioni, precisamente pari a 2 milioni 870 mila, in lieve calo (-2 mila) rispetto a ottobre (la diminuzione riguarda la sola componente femminile). Su base annua, invece, la disoccupazione cresce del 21,4%, ovvero di 507 mila unità.

Inoltre, nel terzo trimestre 2012 le figure lavorative a tempo pieno continuano a mostrare una forte caduta, soprattutto il calo dei dipendenti a tempo indeterminato  specie nelle costruzioni e nel settore dell’amministrazione pubblica. Prosegue, ininterrotta dal I trimestre 2010, la crescita degli occupati a tempo parziale che nel terzo trimestre 2012 evidenzia un incremento su base annua dell’11,6% (+401.000 unità). In  tre casi su quattro si tratta di part-time involontario, lavori accettati in mancanza di occasioni di impiego a tempo pieno. Continua a crescere il numero dei dipendenti a termine (+3,5% pari a 83.000 unità), ma esclusivamente nelle posizioni a tempo parziale.


Autore: Annalisa Stretti
Fonte:
Redazione Credit Village

Redazione Credit Village

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

X