Dalla Redazione In Evidenza

Risultati in crescita per B2Holding

Il debt buyer norvegese presente in vari country europei ha pubblicato i dati del secondo trimestre 2023 che vedono sostanzialmente un trend di crescita su tutti gli indicatori.

Aumentano gli incassi cash del 21% a 1.513 NOK e stessa percentuale di incremento per il Cash Ebitda che supera i 1.151  Milioni di NOK. Quasi invariate con un incremento del solo 1% le vendite REO, pari a 104 milioni di NOK. Sale anche l’utile netto del 5% da 173  a 182 Milioni di NOK.

B2Holding ha registrato ricavi nel secondo quarter pari a 1.031 Milioni di corone norvegesi (circa 97 Milioni di euro).

L’ERC (Estimated Remaining Collections) al 30 giugno 2023 è cresciuto del 18% rispetto alla rilevazione del 31/12/2022 superando i 2,3 Miliardi di euro, includendo i futuri incassi stimati anche delle SPV e JV.

Il gruppo  ha investito 795 milioni di corone norvegesi in nuovi portafogli nel secondo trimestre.

Il 62% dell’importo investito ha riguardato portafogli unsecured one-offs, mentre il 35% è stato destinato a portafogli forward flows sempre unsecured. Solo il 3% degli investimenti per acquisti di crediti secured.

B2Holding dispone di una struttura di finanziamento solida e diversificata per supportare ulteriormente la crescita. La sana struttura del capitale e la leva finanziaria garantiscono liquidità e flessibilità finanziaria per portare avanti la strategia in futuro. Il Gruppo ha una RCF di 610 milioni di euro di linea di credito rotativa senior garantita (RCF) ed  ha recentemente concordato di modificare la RCF che le consente il completo rifinanziamento del bond con scadenza a maggio 2024 (B2H05).

Il Gruppo detiene due prestiti obbligazionari senior non garantiti per un totale di 500 milioni di euro.

“Il secondo quarter è stato un altro trimestre di crescita  per B2Holding.  Gli incassi su posizioni unsecured  sono stati ancora una volta migliori delle previsioni. Gli incassi sul secured e le vendite di REO sono state anch’esse solide. I costi operativi sono rimasti stabili, nonostante un aumento nei volumi di collection. Continuiamo a concentrarci su un’ulteriore riduzione dei costi e iniziative per mitigare l’inflazione e l’aumento del costo del finanziamento ha affermato Erik Just Johnsen, CEO di B2Holding ASA”.

Amministratore Delegato di Credit Village, Roberto Sergio vanta un’esperienza pluridecennale su temi inerenti gli Npl ed i Distressed debt sia in ambito italiano che internazionale. Cura la rubrica fissa NPL sulla rivista Credit Village Magazine ed Direttore dell’Osservatorio Nazionale Npl Market di Credit Village.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *