Dalla Redazione Investor, servicer e debt buyer NPL e crediti deteriorati

SCOPE incassi NPL da cessione maggiori dei recuperi giudiziali

Scope ratings ha pubblicato il suo resoconto periodico sull’andamento degli incassi registrati sulle operazioni di cartolarizzazione NPL evidenziando come, per la prima volta, i recuperi derivanti da cessione di credito hanno superato i proventi della gestione giudiziale.

Nel dettaglio, gli incassi delle cartolarizzazioni di NPL italiani sono diminuiti del 35% tra luglio e agosto, seguendo l’andamento registrato negli stessi mesi del 2020 e del 2021. I volumi di agosto 2022 sono stati superiori del 61% rispetto a quelli di agosto 2021, soprattutto grazie a numerose operazioni di cessione di credito sul mercato secondario.

Come rilevato dal report dello scorso ottobre, la ragione del calo degli incassi mese su mese tra luglio e agosto di ogni anno è da ricercare nelle vacanze estive in Italia, quando l’attività commerciale cala notevolmente e l’attività giudiziaria si limita ai procedimenti più urgenti. Ancora una volta, entrambi i fattori hanno influito sulla performance del settore, indipendentemente dalle strategie di recupero dei servicer.

Tuttavia, gli incassi dell’agosto 2022 sono stati superiori del 61% rispetto ai volumi dell’agosto 2021, soprattutto grazie agli elevati proventi delle cessioni di credito, che hanno rappresentato il 41% degli incassi totali, al di sopra dei recuperi giudiziari (39%) ed extragiudiziali (20%). Si tratta del primo caso, da quando è in corso la rilevazione dell’agenzia di rating, nel quale le cessioni di credito superano in volume i ricavi da strategie giudiziali.

Va tuttavia sottolineato come circa 42 milioni sul totale registrato faccia riferimento alla sola operazione Leviticus, coprendo la quasi totalità di questa tipoligia di recupero nel mese in questione.

Detto questo, gli incassi da cessione di credito nei primi otto mesi di quest’anno sono stati superiori del 106% rispetto allo stesso periodo del 2020 e del 42% rispetto ai proventi del 2021. Questa strategia di recupero ha rappresentato finora il 12% degli incassi totali del 2022. Il volume complessivo degli incassi per il periodo gennaio-agosto 2022 è rimasto relativamente stabile dal 2020. Quest’anno sono superiori del 4% rispetto al 2021 e del 6% rispetto al 2020. Questo rapporto mostra la performance di un universo statico di cartolarizzazioni di NPL italiani originati prima di Covid e valutati da Scope. Il report si basa sui report mensili di servicing disponibili fino ad agosto 2022.

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X