Dalla Redazione Investor, servicer e debt buyer NPL e crediti deteriorati

Gardant acquista 700m UTP e NPL da Banco BPM

Banco BPM ha completato la cessione di un portafoglio di posizioni classificate come “unlikely to pay” o “sofferenze” derivanti da contratti di finanziamento, unitamente ai relativi contratti e ai rapporti giuridici attivi e passivi, per un gross book value complessivo di circa 700 milioni di Euro.

L’operazione è stata perfezionata mediante il trasferimento dei rapporti giuridici a Master Gardant S.p.A. e la cessione dei crediti al veicolo di cartolarizzazione Tevere SPV S.r.l.; i titoli emessi sono stati inizialmente sottoscritti da Banco BPM S.p.A., oltre che da Gardant S.p.A., Elliott International L.P., The Liverpool Limited Partnership e Gardant Investor SGR S.p.A.

Nell’ambito dell’operazione lo studio legale Chiomenti ha affiancato Banco BPM, mentre l’investitore Elliott e il gruppo Gardant sono stati assistiti da Legance Avvocati Associati.

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X