Dalla Redazione In Evidenza NPL e crediti deteriorati

NPE, i protagonisti della credit industry si danno appuntamento il 1° aprile per il CvSpringDay

A due anni dall’inizio della pandemia, i principali protagonisti della credit industry si danno appuntamento il 1° aprile 2022 per il CvSpringDay che si terrà a Milano presso Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana. Al centro della giornata la tanto attesa ondata di crediti deteriorati: dopo tante stime e incertezze si arriverà finalmente a comprendere quale sarà la sua vera magnitudo e come verrà gestita dall’industria del credito.

Ma il CvSpringDay sarà soprattutto la prima, vera occasione per guardare avanti e cercare di capire quali saranno i ruoli, le opportunità e le responsabilità di questi mercati nel contesto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e, più in generale, nel programma Next Generation EU, che ha ispirato il titolo dell’evento “NEXT GENERATION NPE. Il ruolo dei distressed credit nel PNRR”. L’adozione delle misure previste dal PNRR offrono, infatti, l’imperdibile occasione per rendere il mercato del credito distressed più attraente e competitivo. Riforma della giustizia, digitalizzazione, innovazione tecnologica, centralità della persona, sostenibilità, green e immobiliare sono temi che coinvolgono tutti gli attori della credit industry e saranno al centro di panel, speech e interviste articolate nel corso dell’evento in alternanza con momenti di condivisione e networking.

A moderare i lavori Andrea Cabrini, Direttore Class Cnbc che introdurrà la tavola rotonda di apertura a cui prenderanno parteGiovanni Gilli Presidente Intrum Italy, Andrea Mignanelli CEO Cerved Group, Riccardo Serrini CEO Gruppo Prelios.

A seguire la prima sessione dal titolo “The Next: Viaggio nella filiera degli NPE, fra gestione, investimenti e finanza” in cui verrà analizzato in tutte le sue sfaccettature il mercato italiano degli NPE che, con 658 operazioni e 36,3 miliardi di euro di GBV transato nel 2021, si dimostra sempre più dinamico, versatile e diversificato. Un mercato in cui non esiste nicchia che nel 2021 non abbia registrato operazioni di cessione. In questa sessione gli speaker illustreranno e condivideranno quelle che sono le diverse competenze, organizzazioni e strategie che differenziano i vari segmenti del mercato. Ad aprire i lavori il Keynote Speech a cura di Pier Paolo Masenza Partner PwC Italia, Territory Financial Services Leader, dal titolo “Beyond NPE: What’s Next?”; a seguire interverranno Massimo Bianchi Head of Special Situations Real Estate illimity, Andrea Pavese Head of Non Performing Exposures Banca Sella, Emanuele Reale Chief Sales Officer Hoist Finance, Alessandro Scorsone Sales & Marketing Director Axactor Italy, Alberto Sondri Executive Director Cribis Credit Management.

Si passa a parlare di Innovazione e Tecnologia con un Pitch a cura di Massimiliano Massolin Direttore Unit Business Service Banking, Nexen, Gruppo Engineering, intitolato “L’intelligenza Artificiale a servizio della Credit Industry”. 

La seconda tavola rotonda della prima sessione si focalizza sul tema dei nuovi modelli di investimento e financing: operatori ed advisor cercheranno di fornire un quadro trasversale delle nuove strutture e dei vari strumenti a disposizione degli investitori per le diverse esigenze e contesti, la loro applicazione pratica, i rischi e le opportunità. A prendere parte alla discussione saranno Diego Bortot Head of Portfolio & Asset Management Zenith Service, Monica Curti Senior Credit Officer Gruppo di Finanza Strutturata Moody’s, Vittorio Savarese Head of Structured Credit & Risk Transfer, Global Markets Solutions & Financing Intesa Sanpaolo e Paola Tondelli Head of UTP & Turnaround Funds illimity SGR. Lo spazio sull’ Innovation & Technology ospiterà un Pitch dal titolo “Blockinvest: come portiamo la blockchain alle banche” a cura di Stefano Mangione, Responsabile del “Servizio M&A e Alternative Finance” Gruppo Crédit Agricole Italia e Lorenzo Rigatti, Co-Fondatore e CEO BlockInvest.

La seconda sessione è dedicata al Real Estate alla luce del fatto che l’enorme massa di crediti garantiti da asset immobiliari richiede sempre di più professionalità e competenze trasversali. I panelist della tavola rotonda, dal titolo“La RE-ACTION: Real estate e Gestione innovativa delle asset class secured”, daranno vita ad un vero e proprio think thank che metterà luce sulle dinamiche evolutive che stanno ridisegnando modelli e strategie nei processi di gestione delle asset class secured. Un percorso end to end dalle nuove metodologie di stima e valutazione degli asset, alla creazione di valore attraverso la riconversione e rigenerazione degli immobili e delle aree, per giungere fino alle soluzioni di dismissione e vendita. Ad intervenire saranno Mauro Cavagna Chief Technology and Processes Officer Prelios, Giulio Licenza Co-Founder e CBDO Reviva, Mirca Marcelloni Direttore Generale Bper Credit Management, Gabriele Mazzetta Head of Real Estate Department doValue, Stefano Scopigli Founder & Chairman YARD Credit & Asset Management e YARD RE.

Infine, la terza sessione metterà al centro il PNRR e in particolare i temi della Riforma della Giustizia e della Sostenibilità. Se per Banca d’Italia la riforma della Giustizia determinerebbe un aumento del PIL dell’1,7%, altrettanto positivi potranno essere i benefici per tutta la credit industry. A confrontarsi sugli impatti che la riforma avrà nel processo di gestione dei crediti, saranno Corrado Angelelli Partner Greenberg Traurig Santa Maria, Christian Faggella Amministratore Delegato La Scala Società tra Avvocati, Silvia Lodi Responsabile Affari Legali NPL Banca IFIS.

Un appuntamento da non perdere, un think thank d’eccellenza, che da anni è punto di riferimento per banche, investitori, advisor, studi legali, servicer e infoprovider.

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X