Dalla Redazione Investor, servicer e debt buyer NPL e crediti deteriorati

Intesa BPER Gacs da 3,1 miliardi con Prelios e Intrum

Intesa Sanpaolo S.p.A. insieme al Gruppo BPER Banca hanno perfezionato una cartolarizzazione NPL da 3,1 miliardi assegnando il ruolo di Special Servicer a Intrum Italy e Prelios Credit Solutions. Secondo quanto riportato dai comunicati la componente secured dell’ operazione dovrebbe essere pari al 55% del totale. Il portafoglio sarà allocato tra i due special servicer per circa 2 miliardi a Intrum Italy e per circa 1,1 miliardi a Prelios.

Luigi Aiello, General Manager Corporate & Business Development del Gruppo Prelios ha dichiarato che “La cartolarizzazione ‘Grogu’ è la quinta GACS per il Gruppo BPER Banca, la quarta realizzata con il supporto di Prelios che ha contribuito a finalizzare questa importante operazione, che coadiuva il piano di derisking di entrambe le Banche.”

“L’operazione annunciata da Intesa Sanpaolo S.p.A. e Gruppo BPER Banca, è la 19ma realizzata dal Gruppo Prelios dall’entrata in vigore della GACS nel 2016, e consolida ulteriormente la leadership di Prelios nelle operazioni di cartolarizzazione pubbliche. La GACS rappresenta il migliore strumento per la gestione dei portafogli di crediti in sofferenza. L’impulso dato dalla cartolarizzazione con garanzia statale alla gestione degli NPL è stato decisivo dal 2016 a oggi per il sistema bancario italiano, tanto da essere valutato con grande attenzione anche da altri Paesi UE ed essere stato già adottato dalla Grecia. Per questo auspichiamo che la misura venga rinnovata, e che il campo di azione della GACS si estenda anche ai crediti classificati come Unlikely to Pay”

La società veicolo di cartolarizzazione GROGU SPV S.r.l., a cui sono state cedute le posizioni in sofferenza, ha proceduto all’emissione dei titoli senior, mezzanine e junior per i seguenti valori nominali:

  • Senior Class A (ISIN IT0005473852), EUR 460,000,000: rated BBB+SF
  • Mezzanine Class B (ISIN IT0005473860), EUR 37,000,000: not rated
  • Junior Class J (ISIN IT0005473878), EUR 3,000,000: not rated

La cartolarizzazione presenta una tranche senior con rating delle agenzie specializzate Scope Ratings GmbH (BBB+), Moody’s (BAA1) e DBRS Morningstar (BBB) e quindi con caratteristiche strutturali di eleggibilità per l’ottenimento e la conseguente attivazione della GACS – la garanzia dello Stato Italiano – sui titoli Senior, ai sensi del D.L. 18/2016.

Patrizia Carrarini, Direttore Brand e Comunicazione Esterna di Intrum Italy ha dichiarato che “Questa operazione, oltre a consolidare la nostra posizione nella gestione delle operazioni GACS, è solo l’ultima di una serie che ci ha visto protagonisti nell’ultimo anno e che ci posiziona come operatore a tutto tondo nel mondo del servicing in Italia, in piena coerenza con il nostro ruolo di leader nel mercato dei credit services in Europa. Nel 2021 Intrum in Italia – conclude Carrarini – ha acquisito, anche in coinvestimento, portafogli per un ammontare superiore ai 2,3 mld di Euro in termini di GBV ed ha ottenuto mandati in servicing per ulteriori 3mld di Euro in termini di GBV e siamo fiduciosi che anche il 2022 sarà un anno in cui potremo cogliere le sfide di un mercato, quello degli NPE, ricco di opportunità”.

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X