Nell’ambito del suo programma di finalizzazione della riduzione del portafoglio non-core, UniCredit S.p.A. (“UniCredit”) ha completato con successo il trasferimento di €2,2 miliardi di Claim Amount di un Portafoglio NPL comprendente sia prestiti garantiti che non garantiti a un veicolo di cartolarizzazione (OLYMPIA SPV SrL “OLYMPIA”) con la transazione (“Cartolarizzazione”) strutturata da UniCredit Bank AG in qualità di Sole Arranger. Questa è la terza operazione GACS per UniCredit e la quarta per il Gruppo UniCredit.

OLYMPIA ha emesso tre classi di note: 261 mm di note senior, 26,1 mm di note mezzanine e 2,9 mm di note junior. Le note senior hanno un rating Baa2/BBB/BBB rispettivamente di Moody’s, S&P e Scope.

La cartolarizzazione è stata strutturata per rispettare la legge GACS (Garanzia sulle Cartolarizzazioni delle Sofferenze) al fine di ottenere la garanzia GACS sulla senior note.

UniCredit ha appena accettato l’offerta vincolante di cedere il 95% delle note mezzanine e junior ad un’istituzione finanziaria non appartenente al Gruppo UniCredit, pur mantenendo l’interesse economico netto minimo del 5% in OLYMPIA come richiesto dalla normativa per gli originator.

Italfondiario e doValue agiscono rispettivamente come Master e Special Servicer della cartolarizzazione mentre Banca Finanziaria Internazionale S.p.A. copre i ruoli di Monitoring Agent, Calculation Agent, Representative of Noteholders e Back-up Servicer Facilitator.

UniCredit Bank AG è l’Agente di Collocamento e Regolamento delle note mezzanine e junior, e fornitore di linee di liquidità e cap per OLYMPIA.

UniCredit ha notificato alla BCE la sua intenzione di riconoscere un “Significant Risk Transfer” a partire dal 31 dicembre 2021 in relazione alla vendita.

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X