Dalla Redazione Investor, servicer e debt buyer

La gestione crediti tra sfide e prospettive future. Intervista Maria Grazia Ventimiglia, Key Account Manager e Salvo Morello, CEO MG Studio Professionale

Come avete vissuto il periodo della pandemia? 

M.G.V.: Il 2020 è stato un anno pieno di sfide ma anche di grandi soddisfazioni e risultati.  Abbinare all’ordinaria attività di gestione crediti i nuovi ritmi di lavoro dettati dalla pandemia è stato sfidante e seppur difficile nel complesso abbiamo sostanzialmente mantenuto i nostri standard.

Abbiamo rilanciato la nostra immagine facendo emergere la nostra vision, oggi immediatamente comunicata con il nostro nuovo payoff: “We work for you”.

E’ un concetto che abbiamo sempre applicato nel nostro modo di lavorare, rivolgendoci al cliente mandante come un partner affidabile e in grado di andare anche oltre alle aspettative delle performance richieste, ma anche nei confronti dei consumatori con i quali riusciamo a trovare le migliori soluzioni grazie al nostro approccio consulenziale. Non solo, “We work for you” è anche per i nostri collaboratori sparsi su tutto il territorio che si sentono parte di un progetto condiviso.

S.M.: Devo aggiungere che la pandemia ci ha offerto l’occasione per approfondire le nostre scelte strategiche. Per esempio, il recente rinnovamento dell’azienda, che rappresenta la prima fase di un progetto di respiro almeno decennale, in grado di coinvolgere strumenti e organizzazione, ci ha orientato verso investimenti che hanno al centro la nuova sede e tecnologie rispondenti al nostro percorso di crescita calibrando gli interventi su ciò che siamo e sui nostri obiettivi a medio e lungo termine, valorizzando le nostre risorse interne e il nostro know-how. Far cogliere in una situazione così difficile a tecnici esterni come architetti e webdesigner, la logica del nostro lavoro e le esigenze connesse, ci ha spinti ad una autoanalisi e alla consapevolezza circa un profondo ripensamento del ruolo della comunicazione, uscendo così dalla fase di costruzione, dove il pensiero principale era il risultato, per entrare in una fase più matura dove l’omogeneità della qualità risulta dominante.

Quali risultati avete raggiunto in questi anni e quali sono le vostre attività di punta? 

S.M.: Aver vinto per tre anni di seguito il premio Collection Awards di Compass come migliore società di Home Collection è senza dubbio uno dei risultati di cui andiamo più fieri, non solo come testimonianza dei livelli di performance che garantiamo ma anche per le modalità operative attraverso le quali tali performance sono state realizzate, vista la particolare attenzione attribuita alla correttezza operativa nella gestione degli incassi, al rispetto del Codice Deontologico condiviso e alla cura nella relazione con i clienti/consumatori.

M.G.V.: Un altro riconoscimento di cui andiamo orgogliosi è il premio Buone Prassi del Forum UNIREC-Consumatori che ci ha gratificato per il nostro metodo di lavoro sulla mediazione e sul problem solving frutto dell’esperienza e della qualità delle risorse umane di MG.

Qual è il punto di forza della vostra azienda? 

S.M.: Sicuramente le risorse umane. Investiamo moltissimo sui nostri collaboratori. La formazione è senza dubbio un nostro caposaldo e seguiamo direttamente il percorso formativo di tutti.

Crediamo infatti nel valore aggiunto dato da un gruppo di collaboratori in grado di trovare la migliore soluzione tra creditori e debitori, un mestiere importante quanto delicato che richiede persone motivate. A questo scopo, una delle linee guida nella fase di progettazione dei nuovi locali di MG è stata il benessere di chi lavora in azienda sia nella definizione delle postazioni individuali che degli spazi da fruire nelle pause di lavoro.

Il nostro personale interno ha una componente giovane e motivata e una componente più matura ed esperta, così da arricchire l’azienda di una pluralità di approcci al lavoro. Curiamo l’aggiornamento in modo che sia tecnologicamente preparato e abbia una perfetta conoscenza del codice etico, del prodotto da gestire, e l’esperienza necessaria per saper entrare in empatia ed essere in grado di concludere l’accordo migliore in collaborazione con tutti i settori aziendali.

M.G.V.: uno dei nostri punti di forza è senz’altro la cura del dettaglio in cui si riconosce la forte componente femminile che contribuisce in maniera determinante all’identità e allo stile aziendale. Aggiungerei inoltre che “We work for you” non è solo un payoff, ma un modus operandi preciso che contraddistingue l’attenzione per il cliente.

Quel “We” rappresenta tutta l’azienda, tutti i nostri collaboratori, dalla Home e Phone Collection, passando per gli Area Manger, Fiel collection manager, il Front e Back office che ci permettono di garantire la massima qualità nella gestione di ogni prodotto, andando in fondo ad ogni pratica, ricavandone il risultato migliore nel rispetto dei tempi e procedure.

Quali nuovi traguardi vi ponete nel breve periodo?

M.G.V.: Consolidare la rete dei nostri collaboratori ampliandola e specializzandola su target specifici. Siamo consapevoli che il nostro lavoro richiede il continuo adattamento alla evoluzione del mondo del credito e necessita di una costante evoluzione della professionalità, soprattutto in questo momento in cui la disinformazione colpisce i più deboli, pertanto il programma di sviluppo vede sicuramente la presenza di un forte investimento nella comunicazione.

S.M.: Ci sono molti obiettivi che vorremmo raggiungere nel breve periodo, sostenendo i risultati di quest’anno, che è stato positivo pur se difficile. Una delle grandi sfide è approfondire e diventare maggiormente protagonisti del mercato dei portafogli NPE.

Il tema delle cessioni di grandi portafogli e della progressiva formazione di secondo e terzo mercato è molto affascinante e riserva delle sfide interessanti, in cui le società di recupero possono fare davvero la differenza nella convenienza.

Altri progetti sono in cantiere, ma da bravi meridionali siamo scaramantici, ne parleremo quando saranno in fase più avanzata.

ARTICOLO PUBLIREDAZIONALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X