Dalla Redazione NPL e crediti deteriorati

BPER: Utile da 245m e cessione UTP da quasi mezzo miliardo

BPER – Ha chiuso il 2020 con un utile netto di 245,7 milioni di euro, distribuirà un dividendo cash di 4 centesimi e sta lavorando a una cessione di crediti Utp per 400-450 milioni di euro che dovrebbe essere chiusa entro la fine del primo trimestre, mentre l’Npe ratio lordo è atteso in calo intorno al 6%.

In tema di consolidamento, l’AD Alessandro Vandelli ha detto di essere aperto a un’ulteriore potenziale operazione di M&A, ma ora il focus della banca è solo sull’integrazione degli sportelli ex Ubi Banca acquisiti da Intesa Sanpaolo.

Alessandro Vandelli, Amministratore delegato di BPER Banca, commenta: “Si è chiuso un anno molto difficile in cui siamo stati impegnati nel fronteggiare al meglio gli effetti dell’emergenza sanitaria. In una situazione di grande complessità ed incertezza, abbiamo attuato numerose iniziative, volte a tutelare la salute dei dipendenti e dei clienti, a promuovere misure di sostegno per famiglie e imprese e a garantire la continuità operativa dei processi aziendali. In questo contesto non posso nascondere la grande soddisfazione per i risultati raggiunti, grazie alla
professionalità e allo straordinario impegno di tutto il personale del Gruppo. Mi preme inoltre sottolineare un ulteriore importante passo in avanti nel  miglioramento della qualità del credito, con una decisa contrazione dello stock dei crediti deteriorati lordi e netti rispettivamente del 29,1% e del 29,0% da fine 2019 che ha determinato, al contempo, la significativa diminuzione dell’NPE ratio lordo e netto rispettivamente al 7,8% e al 4,0%, i livelli più bassi degli ultimi 12 anni.”

Redazione Credit Village

Credit Village è oggi il punto di incontro e riferimento - attraverso le sue tre aree, web, editoria, eventi - di professionisti, manager, imprenditori e operatori della gestione del credito. Nasce nel 2002 con l’intento di diffondere anche in Italia, così come avveniva nel mondo anglosassone, la cultura del Credit e Collection Management.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X