Dalla Redazione In Evidenza NPL e crediti deteriorati

Credit Village Italian Digital Week, la prima conference in live streaming sul mondo degli asset deteriorati in Italia

Dal 27 al 30 aprile quattro focus (banche, real estate, investors e servicers) per capire assieme ai protagonisti i nuovi scenari alla luce della crisi economica conseguente al Covid-19

Parte da un sondaggio sulle future evoluzioni del mercato del credito la Credit Village Italian Digital Week, la prima conference digitale sul mondo degli asset deteriorati in Italia organizzata da Credit Village e T.W.I.N.-Agenzia di Corporate Communication. Dal sondaggio, distribuito ad oltre 12mila operatori del mondo del credito e dei non-performing loans italiani, sono emersi alcuni macro-trend:

  • Le banche non saranno in grado di reagire in tempi brevi e ad assicurare liquidità a imprese e famiglie ed immetteranno nel mercato un maggior numero di crediti deteriorati;
  • le performance di recupero diminuiranno e così anche i prezzi dei portafogli di NPE e si assisterà ad un ulteriore consolidamento del mercato del servicing;
  • aumenterà l’utilizzo di società REOCO ed il rischio concreto che la garanzia dello stato nelle cartolarizzazioni con GACS venga realmente escussa è elevato.

La conference ospiterà ogni giorno dalle 11:30 alle 13:00 una serie di dibattiti in live streaming tra personalità del mondo finanziario italiano. Al pomeriggio verranno trasmesse interviste singole ad esperti del settore ed a rappresentati di alcune associazioni di categoria. Le registrazioni di queste interviste e dei panel di discussione verranno poi rese fruibili per gli iscritti al termine della conference. Il sondaggio (di seguito alcuni dei dati ad ora raccolti), offrirà ai relatori utili spunti di riflessione e la percezione degli operatori del settore rispetto alle difficoltà ed alle nuove sfide che il mercato del credito dovrà affrontare già dalle prossime settimane. Di seguito il programma degli interventi:

  • Lunedì 27 aprile focus Banche “The new normal: lending versus distressed assets”. Partecipano: Gianluca Garbi (CEO Banca Sistema), Riccardo Marciò (Responsabile Direzione Npl Gruppo Banco Desio), Vito Ruscigno (Responsabile Npe Optimisation Gruppo Intesa Sanpaolo), Michele Zorzi (Direttore Commerciale Guber Banca). Modera il panel Stefania Peveraro, Presidente EdiBeez srl e Direttore Responsabile BeBeez.
  • Martedì 28 aprile focus Real Estate “The day after: the real estate market will survive?” Partecipano: Renato Ciccarelli (Direttore Generale Neprix), Emanuele Grassi (CEO e Founder GMA), Mirko Frigerio (Founder & Executive Vice President NPLs RE_Solutions), Paolo Zago (Direttore Generale Héra Holding). Modera il panel  Morya Longo, Giornalista Il Sole 24 Ore.
  • Mercoledì 29 aprile focus Investors “Trend and investment opportunities: is Italy the next big thing?”. Partecipano: Mirko Briozzo (Vicedirettore Generale e Chief Business Officer Credito Fondiario), Andrea Clamer (Head of Distressed Credit Investment and Servicing illimity), Francesco Fedele (Amministratore Delegato B2 Kapital), Katia Mariotti, (Responsabile Direzione Centrale NPL Banca Ifis), Angelo Piazza (Amministratore Delegato MBCredit Solutions). Modera il panel Stefania Peveraro, Presidente EdiBeez srl e Direttore Responsabile BeBeez.
  • Giovedì 30 aprile focus Servicer “Credit Servicing: what’s the new challenge?”. Partecipano: Francesco De Marco (Direttore Generale FBS e Responsabile NPL Workout Management IFIS NPL), Giovanni Gilli (Presidente Intrum Italy), Paolo Pellegrini (Direttore Generale Cerved Credit Management), Riccardo Serrini (CEO Gruppo Prelios), Alberto Vigorelli, (Amministratore Delegato Gruppo Fire). Modera il panel Morya Longo, Giornalista Il Sole 24 Ore.

La partecipazione alla conference prevede una fee di ingresso. Gli interventi verranno trasmessi in live streaming in una piattaforma dedicata il cui accesso è riservato, nominale e non cedibile a terzi. Le modalità di partecipazione sono disponibili al link https://italiandigitalweek.events/#partecipa

La stampa è invitata (free of charge) previa registrazione entro mercoledì 22 aprile inviando l’adesione a chiara@twin.services Dopo questa data la partecipazione sarà soggetta a disponibilità.

ITALIAN DIGITAL WEEK: IL SONDAGGIO.

  • Il 66% degli intervistati pensa che la pandemia avrà un impatto importante sull’economia italiana, il 28% devastante;
  • Il 66% degli intervistati pensa che le banche non riusciranno ad agire in tempi brevi come meccanismo di trasmissione della liquidità per le imprese e le famiglie;
  • Il 40% degli intervistati pensa che le protagoniste del credito saranno le grandi banche, mentre il 20% pensa che lo saranno anche le banche del territorio;
  • L’84% degli intervistati pensa che le performance di recupero diminuiranno nei prossimi 12 mesi;
  • Il 46% degli intervistati pensa che aumenteranno i crediti non-performing in vendita da parte delle banche nei prossimi 12 mesi;
  • Per l’88% degli intervistati i prezzi medi dei portafogli NPE diminuiranno;
  • Il 98% degli intervistati crede che investitori e servicers apporteranno revisioni di business plan e di collection dei portafogli acquisiti nell’ultimo triennio;
  • Il servicer che saprà affrontare al meglio questa crisi sarà: competente (36% delle risposte), tecnologico (28% delle risposte) e agile (18% delle risposte);
  • Il 76% degli intervistati pensa che ci sarà un ulteriore consolidamento nel mercato del servicing;
  • La remunerazione dei servicer sarà ri-parametrizzata (per il 62% degli intervistati) e ridotta (per il 22%);
  • Chiedendo un giudizio sullo strumento dele GACS, per il 44% degli intervistati esse sono uno strumento neutro e per il 36% negativo;
  • Il 26% degli intervistati pensa che il rischio concreto che la Garanzia dello Stato nelle cartolarizzazioni con GACS venga realmente escussa è elevato;
  • Il 58% degli intervistati pensa che il mercato secondario della compravendita di crediti si svilupperà ulteriormente nei prossimi 12 mesi;
  • Il 64% degli intervistati pensa che i prezzi medi degli immobili sul mercato libero nei prossimi 12 mesi saranno in decremento, con affluenza alle aste che sarà perlopiù in decremento o stazionaria;
  • Il 76% degli intervistati pensa che i tempi di liquidazione degli asset immobiliari a garanzia aumenteranno;
  • Il 62% degli intervistati pensa che l’utilizzo delle REOCO sarà in aumento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INFORMAZIONE IMPORTANTE : Si comunica che in ottemperanza all'emergenza sanitaria per evitare il diffondersi del COVID-19 e alle relative disposizioni ministeriali, la sesta edizione del CvSpringDay è stata rinviata. La nuova data dell'evento verrà comunicata prossimamente. Ci scusiamo per eventuali disagi creati. Grazie.Sito Ufficiale Evento
+
X