In questi giorni d’incertezza per il nostro prossimo futuro, quello dei nostri cari, del Paese e financo del mondo intero, mi è difficile scrivere, eppure sento che è altrettanto necessario.

Un evento inaspettato, imprevedibile, rarissimo e di grande impatto si è abbattuto su tutti noi. Si tratta di quel “Cigno Nero” – descritto nel 2007 da Nassim Taleb – che ogni volta ci ricorda “come l’improbabile governa le nostre vite”. Scrive l’autore: “guardate alla vostra esistenza. Contate gli eventi significativi, i cambiamenti tecnologici e le invenzioni che hanno avuto luogo nel vostro ambiente da quando siete nati e confrontateli con ciò che ci si aspettava prima del loro avvento. Quanti di loro erano in programma?”  Secondo Taleb, per affrontare al meglio i cigni neri, dobbiamo modificare il nostro modo di pensare, liberando la mente dai pregiudizi: “Abbiamo bisogno di studiare principalmente gli eventi rari ed estremi per capire quelli comuni”.

In sostanza, spiega che: “se volete avere un’idea del temperamento, dell’etica e dell’eleganza di un amico, dovete guardarlo durante circostanze estreme, non sotto il regolare bagliore roseo della vita quotidiana. Possiamo valutare quanto è pericoloso un criminale esaminando solo ciò che fa in un giorno qualunque? Possiamo capire la salute senza considerare le malattie e le epidemie? In effetti, ciò che è ordinario è spesso irrilevante”. Insomma, quest’evento ci sta aiutando a conoscere meglio noi stessi e chi ci sta intorno, clienti e fornitori in primis. Sarebbe un vero peccato sprecare quest’occasione…

NdR: Sul prossimo numero di Credit Village Magazine, in uscita nelle prossime settimane, uno speciale sarà dedicato alle conseguenze presenti e future provocate dall’emergenza Covid-19 sul settore della gestione del credito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X