NPL e crediti deteriorati Scelti per voi

Il servicer romano Officine CST quota un minibond da 4 mln euro su ExtraMot Pro3

Officine CST, servicer romano specializzato nella gestione dei crediti verso la pubblica amministrazione controllato da Cerberus Capital Management, ha quotato ieri su ExtraMot Pro3 un minibond da 4 milioni di euro  a scadenza 31 dicembre 2021 con cedola 2,35%.

Il Documento di ammissione spiega che i proventi dell’emissione serviranno a sostenere un incremento di investimenti in acquisto di crediti deteriorati per 4 milioni di euro.

azionisti Officine CST

Fondata nel 2004 e con sede a Roma, Officine CST fornisce servizi integrati di gestione del credito sia a grandi clienti come banche, investitori istituzionali, utilities e multinazionali, sia alle piccole e medie imprese. La società gestisce crediti per oltre 16 miliardi di euro e impiega 150 risorse in Italia. Officine CST ha chiuso il 2018 con ricavi per 17,7 milioni di euro, un ebitda di 5 milioni e un debito finanziario netto di 2,3 milioni.

Nel luglio 2018 Cerberus ha rilevato il 57,11% di Officine CST, tramite la holding Promontoria Holding 257 BV. L’amministratore delegato Gianpiero Oddone è rimasto nel capitale con il 28%, mentre Roberto Nicastro, senior advisor di Cerberus  è presidente non esecutivo (si veda altro articolo di BeBeez). Un 11,37% fa capo a P Partners Investments, società londinese controllata da Riccardo Banchetti (ex banker Lehman Brothers, oggi a capo della sua Eidos Parnters).

Dal 2009, dopo aver concentrato nei primi anni il focus operativo sui crediti verso il Sistema Sanitario Nazionale, Officine CSTa ulteriormente allargato i servizi di gestione del credito, operando verso tutta la Pubblica Amministrazione. Nel 2012 Officine è entrata nel settore degli Npl unsecured vantati da utility nei confronti di privati e in quello degli Npl secured vantati da istituti bancari nei confronti della propria clientela. Oggi Officine CST controlla al 100%: Officine MC srl (network di agenti intermediari che opera come mercato per il passaggio di crediti certificati a investitori specializzati); Officine IT srl (che possiede e gestisce le piattaforme IT); Officine gestione servizi legali srl (che si occupa del recupero giudiziale), Officine NPL spa (che riscuote i crediti deteriorati in veste di agenzia recupero crediti).

Dal 2017 Officine gestisce Creho.it (ex crediticertificati.it), un marketplace digitale per lo smobilizzo e la monetizzazione dei crediti verso la PA anche in partnership con varie associazioni di categoria. Tra gennaio e giugno 2019 la piattaforma aveva intermediato 15,2 milioni di euro di credito per un totale di 1664 fatture processate. Il dato era riportato nell’ultimo Report BeBeez agosto 2019 su Private Debt e Direct Lending, disponibile per gli abbonati a BeBeez News Premium (scopri qui come abbonarti a soli 20 euro al mese), che dedicava un focus all’attività di direct lending condotta tramite le piattaforme fintech. In tutto il 2018 Creho aveva invece intermediato 32,8 milioni di euro di crediti verso la PA (si veda qui il Report BeBeez 2018 su Private Debt e Direct Lending).

Fonte: bebeez.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X